SEI QUI:

Asse Prioritario X (OT X) 

Asse X (OT X): Investire nell’istruzione, nella formazione e nell’apprendimento permanente

Il secondo indicatore della strategia Europa 2020 è rappresentato dal tasso di abbandono prematuro dei percorsi di istruzione e formazione da parte dei ragazzi con età compresa tra 18 e 24 anni. Il settore dell'istruzione ha fatto registrare significativi miglioramenti nel corso degli ultimi anni, grazie ai quali la Puglia si è avvicinata di molto al target previsto per la nuova fase di programmazione. 

I principali filoni d'intervento della strategia regionale per il periodo 2014-2020 insistono sull'istruzione primaria e secondaria, al fine di migliorare ulteriormente i risultati conseguiti sul versante delle competenze e degli abbandoni scolastici e concludere il processo di costruzione di un sistema scolastico di qualità, che, a regime, sia inclusivo, in particolare nei confronti degli studenti a più alto rischio di dispersione, e allo stesso tempo sia in grado di fornire indirizzi e competenze che consentano ai ragazzi di entrare nel mercato del lavoro oppure di proseguire con percorsi di formazione universitaria o professionale.

Inoltre, per favorire la formazione specialistica e di alto livello, un impegno consistente deve essere profuso per rendere maggiormente attrattive le università pugliesi, le quali devono contribuire ad instaurare un processo di osmosi tra il sistema della ricerca e il sistema economico, al fine di incrementare non solo il numero di laureati ma anche il livello culturale della classe imprenditoriale.

OBIETTIVI SPECIFICI

FSE
RIDUZIONE DI FALLIMENTO FORMATIVO PRECOCE E DISPERSIONE SCOLASTICA E FORMATIVA (RA 10.1)
MIGLIORAMENTO DELLE COMPETENZE CHIAVE DEGLI ALLIEVI (RA 10.2)
INNALZAMENTO DEI LIVELLI DI COMPETENZE, PARTECIPAZIONE E SUCCESSO FORMATIVO NELL' ISTRUZIONE UNIVERSITARIA E/O EQUIVALENTE (RA 10.5)
INNALZAMENTO DEL LIVELLO DI ISTRUZIONE DELLA POPOLAZIONE ADULTA (RA 10.3)
ACCRESCIMENTO DELLE COMPETENZE DELLA FORZA LAVORO E AGEVOLARE LA MOBILITÀ, L'INSERIMENTO/ REINSERIMENTO LAVORATIVO (RA 10.4)

FESR
AUMENTARE LA PROPENSIONE DEI GIOVANI A PERMANERE NEI CONTESTI FORMATIVI E MIGLIORARE LA SICUREZZA E LA FRUIBILITÀ DEGLI AMBIENTI SCOLASTICI (RA 10.7)
DIFFONDERE LA SOCIETÀ DELLA CONOSCENZA NEL MONDO DELLA SCUOLA E DELLA FORMAZIONE E ADOTTARE APPROCCI DIDATTICI INNOVATIVI (RA 10.8)

AZIONI

FSE
10.1 Interventi contro la dispersione scolastica
10.2 Interventi per il rafforzamento delle competenze di base
10.3 Azioni volte a favorire la transizione fra istruzione e mercato del lavoro
10.4 Interventi volti a promuovere la ricerca e per l'istruzione universitaria
10.5 Interventi di formazione permanente
10.6 Interventi di formazione continua e/o specialistica e professionalizzante
10.7 Azioni di sistema

FESR
10.8 Interventi per la riqualificazione degli edifici scolastici
10.9 Interventi per laboratori e l'infrastrutturazione tecnologica

Elenco Avvisi e Bandi

ultimo aggiornamento: mar, 07 marzo 2017 @ 10:05

Diritti a scuola - 2017

La Regione Puglia ha individuato nel capitale umano e nel miglioramento qualitativo dei sistemi di istruzione e formazione, le leve per incidere sullo sviluppo e la crescita economica e sociale del territorio regionale. Investire nell'innalzamento dei livelli di istruzione e formazione - in un più generale contesto di valorizzazione delle risorse umane - è, infatti, uno dei temi centrali delle politiche regionali e rappresenta, in prospettiva, un importate investimento in quanto fattore determinante per conseguire adeguati  livelli di benessere e coesione sociale della popolazione.
La Regione Puglia ha avviato - sin dal 2009 - un progetto sperimentale, poi consolidatosi nel corso degli anni, di contrasto all'abbandono scolastico, attraverso cui si è scelto di puntare su un approccio "preventivo" ai temi della dispersione e dell'abbandono, con interventi rivolti  agli allievi della scuola primaria e secondaria di I grado, ed al biennio delle scuole secondarie di Il grado, ritenendo quel segmento formativo un terreno fertile che potrebbe creare le condizioni che favoriscono i successivi fenomeni di "estraneità" a ogni percorso formativo.
Si tratta di un cammino che ha conseguito risultati apprezzabili nella programmazione 2007/2013 del FSE nel contrasto alla dispersione scolastica e nel consolidamento delle competenze di base e trasversali nell'area della lettura/comprensione del testo, della matematica e delle scienze.

Con le sette edizioni del progetto denominato "Diritti  a Scuola" sono state messe a disposizione del sistema scolastico importanti  risorse umane aggiuntive che hanno consentito non solo di realizzare interventi di recupero individualizzati, ma anche di introdurre elementi di innovazione e di cambiamento nell'organizzazione e nei processi di insegnamento/ apprendimento.

Fonti:

D.G.R. n.1943 del 30.11.2016

2017-06-22 12:22:00.0