SEI QUI:

Asse Prioritario III (OT III) 

Asse III (OT III) - Competitività delle piccole e medie imprese


La politica regionale di sostegno all'ampliamento ed alla qualificazione del mercato del lavoro si basa in primo luogo sul rafforzamento della competitività del tessuto economico e imprenditoriale pugliese con particolare rilievo al sostegno agli investimenti materiali ed immateriali, a misure di sostegno all'accesso al credito, al rafforzamento dei processi di internazionalizzazione. Coerentemente con gli orientamenti comunitari e con la strategia che la Regione ha adottato con particolare successo nella predisposizione ed attuazione di un articolato sistema di aiuti a finalità regionale, si mette a disposizione delle PMI operanti sul territorio pugliese un sistema di incentivi agli investimenti
industriali mirato e selettivo. Nell'ambito degli interventi a sostegno della competitività delle PMI pugliesi, particolare rilievo continuano ad avere gli strumenti di miglioramento di accesso e di gestione del credito finalizzati a sostenere un più ampio e qualificato accesso al mercato dei capitali ed a rafforzare il sostegno a nuovi investimenti produttivi ed occupazionali. Gli interventi di sostegno alla competitività ed all'occupazione non possono prescindere dalla necessità di sostenere la capacità delle imprese di sviluppare e presidiare nuovi bacini internazionali di mercato, sostenendo l'attuale tendenza verso segmenti esteri di domanda. In questo contesto l'internazionalizzazione delle PMI
pugliesi rappresenta uno dei principali motori dello sviluppo e della competitività regionale, da conseguire anche attraverso il sostegno alla nascita ed al consolidamento di reti permanenti fra imprese impegnate nella realizzazione di progetti integrati di promozione internazionale.

OBIETTIVI SPECIFICI

RILANCIARE LA PROPENSIONE AGLI INVESTIMENTI DEL SISTEMA PRODUTTIVO (RA 3.1)
DIFFONDERE E RAFFORZARE LE ATTIVITÀ ECONOMICHE A CONTENUTO SOCIALE (RA 3.7)
CONSOLIDARE, MODERNIZZARE E DIVERSIFICARE I SISTEMI PRODUTTIVI TERRITORIALI (RA 3.3)
INCREMENTARE IL LIVELLO DI INTERNAZIONALIZZAZIONE DEI SISTEMI PRODUTTIVI (RA 3.4)
PROMUOVERE LA NASCITA E IL CONSOLIDAMENTO DELLE MICRO E PMI (RA 3.5)
MIGLIORARE L'ACCESSO AL CREDITO, IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE E LA GESTIONE DEL RISCHIO (RA 3.6)

AZIONI

3.1 Interventi per il rilancio e la propensione agli investimenti del sistema produttivo
3.2 Interventi di diffusione e rafforzamento delle attività economiche a contenuto sociale
3.3 Interventi per il sostegno agli investimenti delle imprese turistiche
3.4 Interventi di sostegno alle imprese delle filiere culturali, turistiche, creative e dello spettacolo
3.5 Interventi di rafforzamento del livello di internazionalizzazione dei sistemi produttivi
3.6 Interventi di supporto alla nascita e consolidamento di micro, piccole e medie imprese
3.7 Interventi di supporto a soluzioni ICT nei processi produttivi delle PMI
3.8 Interventi di miglioramento dell'accesso al credito e di finanza innovativa

Elenco Avvisi e Bandi

ultimo aggiornamento: mar, 07 marzo 2017 @ 10:02

Avviso PIA medie imprese singole o con aderenti

Chi può richiedere l'agevolazione?
Può richiedere l'agevolazione:

 

  • una impresa di media dimensione come da definizione di cui all'Allegato I del Regolamento (UE) 651/2014 della Commissione del 17 giugno 2014, in regime di contabilità ordinaria, che alla data di presentazione della domanda abbia già approvato almeno due bilanci.
  • una impresa di media dimensione non attiva controllata da una media impresa che abbia approvato almeno due bilanci alla data di presentazione della domanda.altre piccole e medie imprese, in regime di contabilità ordinaria, in adesione alla media impresa proponente che ne assume la responsabilità ai soli fini della coerenza tecnica ed industriale; in questa ipotesi, almeno i 2/3 delle PMI partecipanti al progetto integrato devono essere attive ed aver approvato almeno due bilanci alla data di presentazione dell'istanza di accesso. Inoltre, l'eventuale PMI aderente non attiva deve essere partecipata per almeno il 50% da altra PMI attiva che abbia già approvato almeno due bilanci alla data di presentazione dell'istanza di accesso. Infine, nell'ambito del progetto integrato, l'iniziativa imprenditoriale di competenza della media impresa proponente deve presentare spese ammissibili almeno pari al 50% dell'importo complessivo del medesimo e ciascun programma di investimento realizzato da micro, piccole e medie imprese deve presentare costi ammissibili non inferiori a euro 1 milione.

Quali attività posso realizzare con l'aiuto del PIA?
Con il PIA si possono realizzare investimenti in unità locali ubicate/da ubicare nel territorio della Regione Puglia e riguardanti:

  • la realizzazione di nuove unità produttive;
  • l'ampliamento di unità produttive esistenti;
  • la diversificazione della produzione di uno stabilimento esistente per ottenere prodotti mai fabbricati precedentemente;
  • un cambiamento fondamentale del processo di produzione complessivo di un'unità produttiva esistente.

Sito web di riferimento:

http://www.sistema.puglia.it/SistemaPuglia/piamedieimprese

Atto amministrativo

Clicca qui per scaricare

2017-06-12 12:31:00.0