SEI QUI:

Asse Prioritario IV (OT IV) 

Asse IV (OT IV): Energia sostenibile e qualita’ della vita

Gli obiettivi di Europa 2020 in tema di cambiamenti climatici ed energia non sono raggiungibili mediante semplici aggiustamenti del modo di produrre e consumare, ma richiedono una vera e propria transizione verso una società low carbon nella quale i vecchi modi di produzione e di consumo sono soggetti a profondi cambiamenti. Il nuovo modello di green economy che occorre rafforzare anche in Puglia è incentrato su un utilizzo dei fondi comunitari che contribuisce alla individuazione di politiche e misure adatte a raggiungere gli obiettivi di lungo periodo conciliandoli con gli obiettivi di breve-medio termine, al fine di evitare i rischi connessi all'adozione di scelte, specialmente in campo infrastrutturale, che precludano o rendano difficile un cambiamento duraturo.
Il perseguimento di un nuovo sistema di green economy in Puglia è incentrato su diversi ambiti di intervento che trovano nell'attuazione del presente Asse un rilievo strategico rispetto al più ampio Programma Operativo nel suo complesso. Una prima tipologia di azioni concerne il rafforzamento, rispetto a quanto già avviato con la programmazione 2007-2013, delle azioni di efficientamento energetico promosse sia dagli operatori pubblici, sia dalle PMI. L'ulteriore incremento della produzione
di energia da fonti rinnovabili della Puglia negli ultimi anni contribuisce a sottolineare ulteriormente l'esigenza di assicurare sul territorio regionale una rete di distribuzione intelligente in grado di sostenere i consistenti flussi produttivi già raggiunti allo stato attuale e consentire un pieno e duraturo utilizzo di tale energia a favore di cittadini ed imprese: da qui la necessità di sostenere programmi di realizzazione di sistemi intelligenti di stoccaggio e di distribuzione di energia prodotta da fonti rinnovabili (smart grid) capaci di elevare i livelli di efficacia della produzione ed utilizzo di energia da rinnovabili già conseguiti in Puglia negli anni più recenti...

OBIETTIVI SPECIFICI

RIDURRE I CONSUMI ENERGETICI NEGLI EDIFICI E NELLE STRUTTURE PUBBLICHE O AD USO PUBBLICO, RESIDENZIALI E NON, E INTEGRARE LE FONTI RINNOVABILI (RA 4.1)
RIDURRE I CONSUMI ENERGETICI E EMISSIONI NELLE IMPRESE E INTEGRARE LE FONTI RINNOVABILI (RA 4.2)
INCREMENTARE LA QUOTA DI FABBISOGNO ENERGETICO COPERTO DA GENERAZIONE DISTRIBUITA SVILUPPANDO E REALIZZANDO SISTEMI DI DISTRIBUZIONE INTELLIGENTI (RA 4.3)
AUMENTARE LA MOBILITÀ SOSTENIBILE NELLE AREE URBANE (RA 4.6)

AZIONI

4.1 Interventi per l' efficientamento energetico degli edifici pubblici
4.2 Interventi per l' efficientamento energetico delle imprese
4.3 Interventi per la realizzazione di sistemi intelligenti di distribuzione dell'energia
4.4 Interventi per l' aumento della mobilità sostenibile nelle aree urbane e sub urbane

Elenco Avvisi e Bandi

ultimo aggiornamento: mar, 07 marzo 2017 @ 10:03

Efficientamento Energetico Edifici Pubblici

L'Avviso 40/2017 è lo strumento attraverso cui la Regione Puglia attua la Direttiva europea 2010/31/UE sulla prestazione energetica degli edifici, nonché la Direttiva europea 2012/27/UE sull'efficienza energetica.
Con l'Avviso 40/2017 la Regione Puglia fornisce contributi finanziari alle Pubbliche Amministrazioni che intendono beneficiare di finanziamenti comunitari al fine di realizzare iniziative volte all'efficientamento energetico e/o di produzione di energia da fonti rinnovabili a servizio di edifici pubblici.

Obiettivi generali e finalità dell'Avviso
Riduzione del consumo finale lordo di energia mediante azioni mirate al conseguimento degli obiettivi di Europa 2020 in tema ambientale (efficienza energetica e riduzione delle emissioni di CO2), con specifico riferimento sia alle misure di efficientamento energetico.
Ridurre consumi energetici negli edifici e nelle strutture pubbliche, residenziali e non, e integrare le fonti rinnovabili.
Mira a conseguire il conseguimento della sostenibilità ambientale e delle prestazioni energetiche del patrimonio edilizio pubblico esistente, al fine di accelerare l'evoluzione verso gli edifici a energia quasi zero, come definito dalla Direttiva 2010/31/UE e recepito con L. n. 90 del 4 luglio 2013.
Incentivare l'evoluzione di soluzioni tecnologiche innovative volte a ridurre i consumi energetici, con positive ricadute ambientali ed economiche nei diversi territori.
Promuovere investimenti su edifici e strutture pubbliche al fine di incrementare il livello di efficienza energetica.

La scheda completa dell'avviso è disponibile su sistema puglia alla pagina 
http://www.sistema.puglia.it/portal/page/portal/SistemaPuglia/efficientamentoenergeticoep

2018-04-19 12:54:00.0