SEI QUI:

Asse Prioritario V (OT V) 

Asse V (OT V): Adattamento al cambiamento climatico, prevenzione e gestione dei rischi

La strategia dell'Asse corrispondente all'OT V riguarda in primo luogo gli interventi di messa in sicurezza di quella parte del territorio connotato da fenomeni di rischio idraulico ed idrogeologico, così come di erosione delle coste (la fascia costiera si estende per circa 985 km ed è costituita per il 29% da spiagge sabbiose, per il 31% da coste rocciose basse, per il 22% da alte falesie, e per il 9% da tratti antropizzati; il fenomeno dell'erosione riguarda sia i tratti di costa alta aggredita dai moti ondosi che minacciano crolli delle falesie anche in aree urbanizzate, sia i tratti di costa sabbiosa interessati da arretramento costante della linea di battigia che danneggia anche le attività di balneazione e turistico-alberghiere).

In accordo con il nuovo Piano Paesaggistico Territoriale e con il Piano di Assetto Idrogeologico, nonché con l'Accordo di Programma per la mitigazione del rischio idrogeologico, la Regione interviene con il sostegno dell'Unione per ridurre la pericolosità del verificarsi di eventi dannosi, in particolare frane e alluvioni, attraverso il finanziamento degli interventi nelle aree che presentano i livelli di massimo rischio e per contrastare il fenomeno dell'erosione costiera, al fine di mettere in sicurezza e riqualificare il territorio. Una seconda macro tipologia di interventi riguarda la messa in sicurezza degli edifici collocati in aree a rischio sismico, anche in relazione agli edifici pubblici strategici destinati a centri funzionali ed operativi, così come lo sviluppo di sistemi di prevenzione sismica e delle calamità naturali.

OBIETTIVI SPECIFICI

RIDURRE IL RISCHIO IDROGEOLOGICO E DI EROSIONE COSTIERA (RA 5.1)
RIDURRE IL RISCHIO INCENDI E IL RISCHIO SISMICO SUL TERRITORIO REGIONALE (RA 5.3)

AZIONI

5.1 Interventi di riduzione del rischio idrogeologico e di erosione costiera
5.2 Interventi per la riduzione del rischio incendi e del rischio sismico

Elenco Avvisi e Bandi

ultimo aggiornamento: mar, 07 marzo 2017 @ 10:03

Interventi di riduzione del rischio idrogeologico e di erosione costiera. Interventi cantierabili

La legge n. 190/2014 (Legge di stabilità 2015), comma 703, art. 1, contiene puntuali disposizioni riguardanti  le modalità di programmazione ed attuazione dei Fondo per lo sviluppo e la coesione (FSC) per il periodo 2014 -2020. In materia di difesa del suolo, il DPCM del 28.05.2015 "Individuazione dei criteri e moda-lità per stabilire le priorità di attribuzione delle risorse agli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico" ha definito regole uniformi per le proposte di interventi finalizzati  alla riduzione del rischio idrogeologico volte a concorrere all'assegnazione di  finanziamenti  a valere su risorse statali.
Con nota circolare della Sezione Difesa del Suolo e Rischio Sismico, prot. n. 3143 del 17.07.2015, inviata a tutti i Comuni della Puglia, ai Consorzi di Bonifica, alla Città Metropolitana di Bari ed alle Province pugliesi e, per conoscenza, alle Prefetture ed alle Autorità di Bacino competenti  sul territorio pugliese, è stato trasmesso il citato DPCM, al fine di farne conoscere i contenuti  agli Enti in indirizzo per la proposizione delle candidature di interventi  di mitigazione del rischio idrogeologico da far concorrere all'assegnazione di  finanziamenti  statali, secondo le disposizioni del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare (MATTM ) e della Struttura di missione contro il dissesto idrogeologico e per lo sviluppo delle infrastrutture idriche (di seguito Struttura di Missione), istituita presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri con DPCM del 27.5.2014.

Atto amministrativo

Clicca qui per scaricare

2017-06-20 11:26:00.0