Formazione a sostegno dei lavoratori in cassa integrazione guadagni straordinaria coinvolti in situazioni di crisi

Quando partecipare

dal 11/11/2019 al 13/12/2019
Opportunità scaduta

Attraverso il bando per la formazione a sostegno dei lavoratori (destinatari) in Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria (Cigs) coinvolti in situazioni di crisi aziendale, la Regione Puglia finanzia l’organizzazione, da parte di organismi di formazione accreditati (beneficiari), di percorsi formativi utili a favorire la crescita, il miglioramento e la diversificazione delle competenze professionali delle persone dipendenti di aziende in situazioni di crisi

I percorsi formativi hanno l’obiettivo di favorire la permanenza al lavoro e la ricollocazione dei lavoratori coinvolti in situazioni di crisi aziendale che rischiano di uscire dal mercato del lavoro. 

A conclusione dell’Avviso pubblico diretto agli organismi di formazione, i lavoratori in Cigs potranno scegliere i percorsi formativi proposti dagli stessi organismi in base alle proprie esigenze, frequentando anche più corsi, costituiti da un minimo di 70 ore e da multipli di questo, sino a un massimo di 210 ore.

Il termine di presentazione delle domande di partecipazione è stato prorogato al 13/12/2019.

 

Chi può partecipare

Organismi di formazione:

  • accreditati ex DGR n. 1474 del 2 agosto 2018 e successive modifiche e integrazioni;
  • accreditati ex DGR n. 195 del 31 gennaio 2012 e successive modifiche e integrazioni.

Non è ammessa la candidatura di organismi di formazione uniti in associazioni temporanee di imprese (ATI) o associazioni temporanee di scopo (ATS) costituite o in costituzione.
 

Cosa finanzia

  • Costo di attuazione del percorso formativo
  • Indennità di frequenza dei destinatari per ogni partecipante e per ogni ora effettivamente frequentata

 

Contributo massimo per progetto
45.990 €
Risorse totali disponibili
10.000.000 €

Come partecipare

La domanda di partecipazione da parte degli enti di formazione può essere inviata, dalle 10:00 dell’11/11/2019 alle 10:00 del 13/12/2019solo online sul sito Sistema Puglia, cliccando su Compila la tua domanda.

Opportunità scaduta

in relazione al primo step di inserimento corsi per U.C. ho necessità di capire come queste ultime vengano intese: se a copertura totale di 70 ore o meno e quindi intese come unità primarie. Riporto esempio di discrepanza: Corso TECNICO DELLE OPERAZIONI DI MAGAZZINO: 210 ore totali di corso, tre UC inserite delle quali una primaria (70 ore) le altre due non primarie. Nonostante di non volontà di copertura pari a 70 ore il sistema non rende possibilità di inserimento ulteriore Unità non primaria Corso ADDETTO ALLE VENDITE da 140 ore Inserimento di 3 U.F. delle quali una primaria le altre 2 no. Se la logica di inserimento delle U.F. rispetta quest'ultimo percorso e quindi intendere U.C. primaria da 70 ore e le altre inserite di numero ore inferiori, per il caso del primo percorso per qual motivo il sistema mi fa inserire solamente tre U.C. non poste tutte primarie?

Gli organismi formativi accreditati, specificatamente, potranno presentare istanza di candidatura finalizzata alla realizzazione di percorsi formativi: riconducibili a uno o più UC tecnico professionali relative alle figure del Repertorio Regionale (RRFP) riportate nell’Allegato 6 – Tabella I.
Per consentire l’acquisizione di tutti gli obiettivi di apprendimento (tutte le capacità/abilità e tutte le conoscenze) di una intera UC la durata minima dei corsi è stabilita in 70 ore (1 UC COMPLETA = 70 ORE), mentre la durata massima possibile è definita in multipli di 70, fino ad un massimo di 210 ore (pg. 9 Avviso).

non riesco ad accedere al catalogo corsi quindi al codice pratica come devo fare?

Le informazioni degli organismi di formazione accreditati richieste dall’avviso sono recuperate in automatico dal sistema di Accreditamento; qualora fosse necessario integrare tali dati, l’operatore dovrebbe essere lo stesso che ha operato sulla pratica di accreditamento ed è necessario che quest’ultimo effettui le variazioni nella pagina relativa alla procedura di accreditamento degli organismi formativi. Nel caso in cui l’operatore sia diverso si prega di contattare il Centro servizi Sistema Puglia, attraverso il servizio di supporto tecnico.

I quesiti sull’utilizzo della procedura telematica, devono essere poste al servizio di Supporto Tecnico gestito dal Centro Servizi Sistema Puglia (Assistenza Tecnica nella colonna comando servizi a sinistra).

son due giorni che tento fi compilare la domanda per i corsi inerenti il bando di ("Formazione a sostegno dei lavoratori in cassa integrazione guadagni straordinaria coinvolti in situazioni di crisi" - Attiva Procedura Telematica") ma andando su catalogo corsi mi dice accesso negato. Come si può risolvere questo disservizio?

I quesiti sull’utilizzo della procedura telematica, devono essere fatti al servizio di Supporto Tecnico gestito dal Centro Servizi Sistema Puglia (Assistenza Tecnica nella colonna comando servizi a sinistra).

nell'iter procedurale al punto 3 parla di accesso alla procedura ma a noi non è visibile, come mai ci appaiono solo riquadro A - catalogo formativa/BCDE?

Si prega di porre il quesito al servizio on-line di Supporto Tecnico (Assistenza Tecnica nella colonna comando servizi a sinistra).

Nella fase 4 si precisa che -L’organismo formativo non potrà modificare il calendario relativo a ciascun corso una volta perfezionata l'iscrizione del primo discente- e nelle decurtazioni che le -Variazioni al calendario didattico con modalità e termini diversi da quelli previsti dalla fase 5 del paragrafo B) dell’avviso - comportano il mancato riconoscimento del contributo pubblico - ivi compresa l’indennità di frequenza - delle giornate formative svolte in difformità. Considerato che potrebbero giungere motivazioni varie per cui una data debba essere annullata e/o spostata: malattia docente, problemi familiari, ecc. come si dovrebbe procedere?

Può trovare le indicazioni che le servono nel paragrafo FASE 5) Avvio attività e validazione docenti dell’Avviso 3/2019 (pag. 10-11). “Eventuali variazioni al calendario didattico inserito in piattaforma telematica potranno essere eccezionalmente richieste utilizzando esclusivamente l’apposita procedura telematica.
In particolare, tali variazioni potranno essere richieste esclusivamente dopo l'avvio delle attività didattiche e, comunque, almeno 3 giorni lavorativi prima della data di cui si richiede la variazione.
In ogni caso la/e giornata/e formativa/e di cui si richiede la nuova calendarizzazione dovrà/anno essere svolta/e garantendo la conclusione del percorso entro i sette giorni lavorativi successivi alla data di conclusione del medesimo corso inizialmente prevista.
Le variazioni del calendario non tracciate secondo le modalità ed i termini sopra individuati comportano il mancato riconoscimento delle giornate formative svolte e la mancata erogazione delle indennità agli allievi.”

è possibile utilizzare aule diverse dalle proprie, ovviamente accreditate, per la formazione d'aula?

Può trovare le indicazioni che le servono nel “ paragrafo C) Soggetti proponenti e sedi di svolgimento delle attività" dell’Avviso 3/2019 (pag. 12) da cui può evincere che: “L’attività formativa dovrà essere realizzata presso le aule ed i laboratori riconosciuti quale set minimo o in ampliamento definitivo alla data di presentazione dell’istanza di candidatura.E’ altresì ammessa la possibilità di realizzare l’attività presso aule e laboratori che, alla data presentazione dell’istanza di candidatura, (i) siano riconosciute a complemento temporaneo in esito ad altri avvisi e per i quali sussista titolo di disponibilità; (ii) siano riconosciute a complemento definitivo o temporaneo in esito ad altri avvisi a titolarità di altri organismi formativi e per i quali il soggetto attuatore produca titolo di disponibilità.”