Promozione del welfare aziendale e della flessibilità nelle PMI - Enti Bilaterali

Quando partecipare

dal 16/04/2020 al 18/05/2020
Opportunità scaduta

Attraverso l'Avviso pubblico Promozione del welfare aziendale e della flessibilità nelle PMI, Regione Puglia intende selezionare Enti Bilaterali, in qualità di soggetti più qualificati a raggiungere e supportare le piccole e medie imprese pugliesi, realizzando attività di animazione, divulgazione e sensibilizzazione nel tessuto produttivo regionale degli strumenti regionali volti a favorire l’adozione di modelli di organizzazione family friendly da parte delle imprese.

Obiettivi dell'iniziativa sono sviluppare una cultura condivisa sul tema della conciliazione vita-lavoro e del benessere organizzativo e promuovere l'adozione di politiche di gestione del personale orientate al benessere dei lavoratori, delle lavoratrici e delle loro famiglie all’interno del tessuto produttivo pugliese.

L'Avviso pubblico nasce in attuazione degli indirizzi operativi per l’avvio delle procedure di selezione dei beneficiari di misure per la promozione del welfare aziendale e di nuove forme di organizzazione del lavoro family friendly approvati con Deliberazione della Giunta Regionale n. 1557 del 2/08/2019.

Chi può partecipare

Enti Bilaterali pugliesi riconosciuti ai sensi Decreto Legislativo n. 276/2003 e successive modifiche e integrazioni, costituiti ad iniziativa di una o più associazioni dei datori e dei prestatori di lavoro comparativamente più rappresentative

 

Cosa finanzia

Affidamento per 12 mesi di

  • attività di animazione, informazione e sensibilizzazione volte a promuovere la diffusione di conoscenze tecno-specialistiche sugli strumenti del welfare aziendale e della flessibilità oraria e organizzativa ed a favorire un’evoluzione culturale sul tema della conciliazione vita-lavoro e dei vantaggi competitivi derivanti dall’adozione di modelli organizzativi family friendly, attraverso: realizzazione di eventi, attivazione di sportelli informativi, realizzazione e distribuzione di opuscoli informativi;
  • attività di promozione degli interventi regionali volti a favorire la conciliazione vita-lavoro e la diffusione di modelli di organizzazione family friendly .

Il contributo erogabile, di importo massimo inferiore 100.000 euro a progetto, si configura come sovvenzione ex art. 67, paragrafo 1, lettera c) “somme forfettarie” del Reg. (UE) n. 1303/2013 e s.m.i., secondo quanto previsto ex art. 67, paragrafo 5, lettera a)bis, del Reg. (UE) n. 1303/2013, come modificato dal Reg. (UE) n. 1046/2018 “Regolamento Omnibus”.

L’ammissibilità a finanziamento delle proposte avverrà tramite un progetto di bilancio redatto caso per caso e approvato ex-ante dall'autorità di gestione che determinerà in maniera univoca la tipologia e la congruità delle spese ammissibili a finanziamento dell’attività assegnata nel rispetto dei massimali connessi alla copertura territoriale del progetto. 
 

Contributo massimo per progetto
100.000 €
Risorse totali disponibili
1.500.000 €

Come partecipare

Gli Enti Bilaterali operanti a livello regionale in forma singola o gli Enti Bilaterali operanti a livello provinciale in forma singola o in raggruppamento temporaneo dovranno inviare alla Regione Puglia, Sezione Promozione della Salute e del Benessere - Servizio Minori Famiglie e Pari Opportunità, entro il 30esimo giorno dalla pubblicazione dell’Avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia, o entro il successivo giorno feriale qualora tale termine ricada in un giorno festivo, in formato PDF, la seguente documentazione sottoscritta in originale e scansionata:

  • istanza di candidatura
  • dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante il possesso dei requisiti di ammissibilità da parte del Soggetto proponente
  • dichiarazioni sostitutivi di atto di notorietà attestante l’assenza di condizione ostative la presentazione dell’istanza di candidatura 
  • formulario di presentazione del progetto
  • dove inclusi rilevi, dichiarazione di impegno, sottoscritta da ciascuno dei Legale rappresentanti degli Enti Bilaterali componenti il raggruppamento informale, a costituirsi in formale ATS nel caso di ammissione al finanziamento prima della sottoscrizione dell’Atto Unilaterale d’Obbligo
  • curriculum vitae delle risorse umane che saranno utilizzate nel progetto
  • copia Documento di Identità del Legale Rappresentante e di ciascun altro soggetto componente l’organo amministrativo che detenga poteri di rappresentanza del Soggetto proponente.

La documentazione dovrà essere inviata all'indirizzo PEC (Posta Elettronica Certificata) servizisociali_pariopportunita@pec.rupar.puglia.it e riportare come oggetto Candidatura Avviso di Selezione “Promozione del welfare aziendale e della  flessibilità nelle PMI”.
 

Opportunità scaduta