Azione 6.8

Interventi per il riposizionamento competitivo delle destinazioni turistiche (AdP 6.8.3)

 

Attività da realizzare

Le attività da realizzare riguardano la promozione e valorizzazione turistica degli attrattori culturali e naturali concentrati sulle aree turisticamente rilevanti della Puglia. Le azioni si concentreranno su prodotti turistici coerenti con la realtà regionale e con le sue potenzialità territoriali, anche attraverso la promozione di sistemi turistici locali e "club di prodotto " connotati da specializzazioni tematiche e territoriali.

Tutti gli interventi saranno concentrati nelle aree turisticamente rilevanti della Puglia, ovvero le destinazioni (quali "sistemi di attrattori") individuate dagli atti di programmazione turistica regionale, al fine di permettere un miglioramento dei prodotti turistici: Gargano e Dania (prodotti turistici prioritari: turismo attivo, turismo slow, turismo balneare); Puglia di Federico Il (prodotto turistico prioritario: arte e cultura); Bari e la Costa (prodotti turistici prioritari: M.LC.E, turismo culturale , turismo balneare); Valle d'ltria (prodotti turistici prioritari: lusso ed esclusività, turismo rurale, turismo balneare); Magna Grecia , Murgia e Gravine (prodotti turistici prioritari: turismo culturale, turismo rurale, turismo balneare); Salento (prodotti turistici prioritari : turismo culturale, eventi e intrattenimento, turismo balneare).

Le azioni di "destination marketing" saranno coordinate ed inquadrate all'interno di una complessiva strategia di "marketing territoriale" (che comprenda anche la promozione del made in ltaly e l'attrazione degli investimenti). Le motivazioni di "acquisto" di un territorio (di una vacanza o di un viaggio d'affari, dei prodotti autoctoni, per un investimento produttivo) in gran parte coincidono ed attengono ad un complesso di valori materiali e immateriali del territorio ed alla capacità di quest'ultimo di rappresentarsi in modo coerente e convincente.

Esempi di attività:

  • Interventi di promozione nei mercati intermediati (business lo business), diretti ad affinare e selezionare le forme di promozione turistica in questi mercati in funzione della domanda nonché ad attivare l'incontro domanda-offerta. Saranno realizzate attività quali workshop BtoB, organizzazione e/o partecipazione a manifestazioni e borse fieristiche e iniziative settoriali di livello nazionale ed internazionale, educational tour e familiarisazion trips. Queste attività sono finalizzate alla promo-commercializzare dei prodotti turistici pugliesi presso mercati mirati e a cogliere i nuovi trend del settore attraverso il contatto diretto con gli operatori della domanda turistica ed i mediatori dei flussi internazionali.
  • Interventi di comunicazione dei prodotti turistici regionali (business to consumer). Si tratta di attività quali ad esempio mediaplanning, road show, copromotion, co branding, produzione di contenuti e strumenti on e off line, destinate al management del brand Puglia e della sua reputazione attraverso il potenziamento dei canali di informazione, interazione e vendita a cui accedono, in particolare, i turisti "fai da te", privilegiando tecniche di promozione segmentate e targettizzate, selezionando i segmenti di domanda a più alto potenziale di crescita sostenibile ed i prodotti turistici più innovativi e differenziati. Questi interventi rispondono alle tendenze emergenti nel mercato turistico che vedono, da un lato, la crescita impetuosa dei processi di acquisto one-to-one e dei canali di vendita innovativi e diretti anche alla luce delle maggiori opportunità offerte dalle nuove tecnologie informatiche, dall'altro l'affermarsi di nuove forme di comunicazione che permettono di aumentare la visibilità e la conoscenza della destinazione.
  • Attività di coinvolgimento degli operatori della filiera (club di prodotto) per la condivisione delle strategie di promo-commercializzazione, quali ad esempio organizzazione e diffusione delle informazioni di mercato, programmi di analisi della domanda, monitoraggio della brand reputation e sistemi di ascolto della rete, sistemi di pianificazione bottom-up, creazioni di marchi di prodotto e altre misure dirette all'innovazione ed innalzamento degli standard di qualità a tutela dei turisti. Queste attività sono finalizzate a dotare il sistema turistico di strumenti di analisi e monitoraggio sia per l'orientamento e la condivisione sia delle strategie pubbliche, che per l'adattamento ed il rinnovamento dei sistemi produttivi e dei canali di distribuzione.
  • Interventi di valorizzazione e potenziamento della offerta turistica regionale ed organizzazione dei Sistemi Turistici Locali. Questi interventi promuovono, negli STL, la collaborazione tra enti per l'implementazione di politiche comuni di governo dei territori quali destinazioni turistiche ed il management degli attrattori culturali e naturali in un'ottica di sistema. Le azioni di valorizzazione dell'offerta agiranno, ad esempio, sull'accoglienza, l'estensione degli orari dei principali siti nei periodi di maggiore afflusso, l'innalzamento della qualità e la differenziazione dei servizi connessi alla fruizione, l'accessibilità e le informazioni sugli attrattori, la definizione di percorsi tematici, il miglioramento dei servizi pubblici a disposizione dei turisti, la programmazione delle attività, etc.

 

Beneficiari

Regione Puglia, enti ed amministrazioni pubbliche, imprese, GAL Meridaunia.

 

Sezione responsabile

Turismo