Azione 9.11

Finanziamento di piani di investimento pubblici e di specifici aiuti a sostegno degli investimenti di soggetti organizzazioni del privato sociale non profit e privato non profit (come meglio specificate nella sezione "tipologia di beneficiari"), per realizzare nuove infrastrutture e riqualificare quelle esistenti, per anziani e persone con limitata autonomia (azione da AdP 9.3.5)

 

Attività da realizzare

Trova continuità in questo ambito, la linea di intervento già attivata nel ciclo di programmazione precedente (2007-2013), per sostenere gli investimenti pubblici e attivare la propensione all'investimento di organizzazioni del privato sociale non profit e privato non profit per la realizzazione di nuove strutture e servizi coerenti con il fabbisogno sul territorio regionale di maggiore offerta di servizi a valenza sociale e sociosanitaria per anziani non autosufficienti, persone con disabilità grave e persone con problematiche psicosociali al fine di sostenere l'investimento per la infrastrutturazione sociale del territorio regionale, con specifico riferimento alle aree di maggiore carenza e ai target già individuati per la Priorità 9 a). In particolare saranno considerati ammissibili gli aiuti a finalità regionale previsti dalla normativa vigente, per l'incentivazione delle seguenti tipologie di interventi, tutti rivolti a strutture e servizi a titolarità privata e a valenza sociosanitaria per le persone non autosufficienti, che sono stati disciplinati negli standard minimi nel Reg. R. n. 4/2007 e s.m.i. previsti per l'autorizzazione al funzionamento e l'immissione nel sistema di offerta accreditato dai soggetti pubblici e a gestione privata non profit. Esempi di attività da realizzare sono:

  • nuova realizzazione e ampliamento di strutture residenziali a bassa e media intensità assistenziale per persone non autosufficienti, anziane e disabili adulte, ivi inclusi gli interventi per l'adeguamento strutturale agli standard minimi di cui alla normativa nazionale e regionale vigente di strutture e servizi non in possesso di autorizzazione definitiva al funzionamento e per il miglioramento qualitativo dei servizi offerti;
  • nuova realizzazione e ampliamento di strutture semiresidenziali a ciclo diurno socioeducativo e riabilitativo per persone anziane con demenza e per persone con disabilità grave , ivi inclusi gli interventi per l'adeguamento strutturale agli standard minimi di cui alla normativa nazionale e regionale vigente di strutture e servizi non in possesso di autorizzazione definitiva al funzionamento e per il miglioramento qualitativo dei servizi offerti.

Si precisa che tutti i servizi di che trattasi sono rivolti a soggetti svantaggiati come individuati dai target della Priorità di Investimento 9 a) e sono erogati da unità di offerta anche a gestione privata ma nell'ambito di un sistema pubblico di riconoscimento dei servizi e di compartecipazione al costo di gestione, che è commisurato al costo di produzione delle medesime prestazioni sulla base degli standard strutturali, organizzativi e funzionali imposti dai regolamenti regionali di riferimento.

 

Beneficiari 

Comuni singoli e associati, ASP - Aziende di servizi pubblici alla persona, aziende pubbliche del SSR, organizzazioni del privato sociale non profit e privato non profit, aventi organizzazione di impresa e iscritti nei registri regionali per soggetti autorizzati alla erogazione di prestazioni sociali e sociosanitarie in base alla normativa nazionale e regionale di riferimento.

 

Sezione responsabile

Sezione risorse strumentali e tecnologiche