Azione 9.6

Interventi per il rafforzamento delle imprese sociali

 

Attività da realizzare

Nell'ambito dell'RA 9.7 sono state selezionate la seguenti azioni, fra quelle indicate nell'Accordo di partenariato: 9.7.1 e 9.7.3.

  • Interventi innovativi per il rafforzamento delle imprese sociali e delle organizzazioni del Terzo Settore, nonché dei loro network, rispetto ai cantieri della rendicontazione sociale, del welfare aziendale, della certificazione etica delle organizzazioni e della certificazione di qualità dei servizi erogati, dell'innovazione rispetto alle forme giuridiche che consolidino la capacità di investimento delle organizzazioni;
  • attivazione di cantieri di innovazione sociale per sperimentare forme giuridiche (es: coop. di comunità, fondazioni di partecipazione, SCEsocietà coop. europee, ... ), capaci di attivare welfare community e partenariati pubblico-privato-privato sociale per un protagonismo socialmente responsabile nel territorio di riferimento;
  • azioni per favorire piattaforme condivise (open data) per la conoscenza dell'immenso patrimonio a disposizione delle istituzioni pubbliche locali derivante dai beni confiscati alle mafie e attivazione di idee e di alleanze pubblico-privato per la rigenerazione di un centro abitato o di un quartiere attraverso il riuso dei beni confiscati, di aree e contenitori pubblici inutilizzati;
  • iniziative diffuse di sensibilizzazione e di educazione alla legalità, con la partecipazione attiva a progetti per la rigenerazione urbana da parte dei più giovani, con la generazione di capitale sociale e di tempo per il lavoro comunitario nei contesti urbani più a rischio di degrado sociale urbano;
  • progetti innovativi e start-up di imprese sociali rivolte alla ricostruzione dell'identità locale, e attività di animazione sociale e partecipazione collettiva connesse al recupero funzionale di immobili in disuso e di beni confiscati alle mafie (9.6.7). Tale azione sarà attivata sia a supporto dei Piani di investimento degli Ambiti territoriali sociali sia a supporto degli interventi del!' Asse XII "Sviluppo urbano sostenibile", e il loro intervento è previsto solo su scala locale e in modo strettamente integrato (per obiettivi e tempi) con i Piani di Azione locale e con gli interventi di rigenerazione (Asse Xli) e con i piani di intervento sociali dei Comuni singoli o associati già individuati come beneficiari nel presente Asse IX, evitando qualsiasi rischio di sovrapposizione con il PON Legalità e tra gli stessi Assi IX e XII per i contesti urbani che saranno interessati dai PAL. A tal fine verrano specificati appositi criteri di selezione delle operazioni.

Per favorire la qualità della presenza delle organizzazioni del terzo settore nel territorio di riferimento, e delle loro reti, in termini di empowerment delle stesse organizzazioni, qualità delle organizzazioni, crescita della capacità manageriale interna alle organizzazioni, sviluppo di network e capacità di alleanza con imprese sociali e altre aziende, ma anche in termini di capacità di comunicazione e di informazione, orientamento e promozione dell'accessibilità dei propri servizi, e ancora di sperimentazione di innovazione interna alle proprie organizzazioni con la diffusione della rendicontazione sociale, di esperienze di welfare aziendale e di certificazione etica delle stesse organizzazioni.

Le azioni ammissibili sono riconducibili alle Azioni di cui al 9.7.1 e 9.7.3 dell'Accordo di Partenariato (RA 9.7) e prevedono la selezione e il finanziamento di progetti integrati di formazione, formazione on the job, laboratori di innovazione, scambi di buone pratiche.

 

Beneficiari 

Regione, enti pubblici e privati, imprese sociali, organizzazioni del Terzo Settore, patronati.

 

Sezione responsabile

Inclusione sociale attiva e innovazione delle reti sociali