Realizzazione di velostazioni all'interno o in prossimità di stazioni ferroviarie

Quando partecipare

dal 10/11/2017 al 15/01/2018
Opportunità scaduta

La Regione Puglia intende implementare politiche di incentivazione e sviluppo di modalità di
trasporto urbano e suburbano sostenibili
che favoriscano la transizione verso una economia a bassa emissione di carbonio, in particolare nelle aree urbane, promuovendo la
mobilità urbana multimodale sostenibile e rafforzando il processo già avviato di una
standardizzazione e promozione in Puglia dell’adozione dei Piani Urbani della Mobilità Sostenibile (PUMS).

L'Avviso Pubblico per la realizzazione di velostazioni all'interno o in prossimità di stazioni ferroviarie intende promuovere la mobilità ciclistica e l’utilizzo della bicicletta come mezzo di trasporto favorendo l’aumento della competitività e L'efficienza nei trasporti con l’intermodalità bici-treno e bici-bus, anche al fine di ridurre la congestione stradale e il rischio di incidenti.

Chi può partecipare

Amministrazioni comunali pugliesi nel cui territorio è localizzata una stazione ferroviaria

Cosa finanzia

Realizzazione di velostazioni e relativa segnaletica di indicazione

Contributo massimo per progetto
300000
Risorse totali disponibili
3000000

Come partecipare

Le proposte di candidatura devono, a pena di esclusione, essere presentate in plico chiuso
contenente:
a) la documentazione completa di cui all’art.6 in formato cartaceo, al netto di quanto richiesto
al comma 2 lett. f) del medesimo articolo;
b) un CD ROM contenente, in formato pdf, la documentazione completa di cui all’art. 6 al
netto di quanto richiesto al comma 2 lett. f) del medesimo articolo;
c) un CD ROM contenente, in formato pdf, copia dello strumento di pianificazione
adottato/approvato e del relativo provvedimento di adozione/approvazione di cui all’art.6 comma 2 lett f) o, in assenza, copia delle relative linee guida approvate con a corredo atto di
approvazione .

Le proposte possono essere inoltrate secondo le seguenti modalità alternative:
a) posta raccomandata all’indirizzo: Regione Puglia - Sezione Mobilità Sostenibile e Vigilanza
TPL - Via Gentile, 52 – IV PIANO – PLESSO B, 70126 Bari; in tal caso la data e l’ora di
presentazione del plico sono determinate dall’etichetta di affrancatura e accettazione della
raccomandata impressa dall’ufficio postale accettante;
b) consegna a mano presso: Regione Puglia - Sezione Mobilità Sostenibile e Vigilanza TPL - Via
Gentile, 52 - IV PIANO – PLESSO B , 70126 Bari; in tal caso il plico può essere presentato
all’ufficio protocollo della Sezione dal lunedì al venerdì nella fascia oraria 9:00-12:00.
Il personale della Sezione addetto al protocollo apporrà il timbro con l’indicazione di data e
ora dell’arrivo sul plico attestando l’avvenuta presentazione della proposta di candidatura.
Per ottenere ricevuta di consegna è necessario munirsi, prima della consegna del plico, di
copia della domanda di finanziamento, sulla quale verrà apposto il timbro di ricezione.

Qualunque sia la modalità scelta di presentazione della proposta di candidatura, sul plico deve
essere riportata la seguente dicitura “Avviso pubblico di selezione di interventi per la
realizzazione di velostazioni all’interno o in prossimità di stazioni ferroviarie” a valere sul P.O.R.
PUGLIA 2014-2020 - Asse IV - Azione 4.4.

Opportunità scaduta

In riferimento alle spese di cui all’art. 14 dell’avviso, si possono considerare ammissibili le spese per la gestione da parte di una Associazione che gestisce ed anima la Velostazione e le spese per progetti di sensibilizzazione all’uso della bicicletta?

Il presente avviso pubblico non considera ammissibili né le spese per la gestione della velostazione, né le spese per progetti di sensibilizzazione all’uso della bicicletta.

In riferimento alle spese di cui all’art. 14 dell’avviso, si possono considerare ammissibili le spese per l’acquisto biciclette o per attività di bike sharing?

Le spese per l’acquisto di biciclette o per attività di bike sharing non rientrano tra le spese ammissibili del presente Avviso Pubblico. Tali interventi, se previsti nel progetto, devono trovare copertura finanziaria nel cofinanziamento a carico del Comune proponente.

In riferimento alle spese di cui all’art. 14 dell’avviso, si possono considerare ammissibili le spese relative alla sistemazione delle aree esterne alla velostazione, quali pavimentazioni, alberature, arredo urbano, pertinenziali all’edificio destinato ad ospitare la velostazione?

Possono rientrare tra le spese ammissibili del presente Avviso Pubblico, ai sensi dell’art.14, le spese relative a lavori, forniture e servizi connessi alla realizzazione dell’intervento, nonché strettamente funzionali alla sua piena operatività. Pertanto, ai fini del presente Avviso si precisa che se la pavimentazione esterna necessita di interventi strettamente funzionali all’accessibilità degli utenti della velostazione, purchè gli stessi siano localizzati sull’area di proprietà o oggetto di comodato d’uso/concessione, tali spese sono da ritenersi ammissibili; mentre le spese per interventi di arredo urbano e alberature non si ritiene siano spese strettamente funzionali alla piena operatività dello velostazione stessa.

Ai fini dell’ammissibilità della domanda di finanziamento, quale documentazione deve essere allegata per attestare l’eventuale quota di cofinanziamento da parte del Comune proponente?

Qualora sia previsto da parte del Comune proponente il cofinanziamento dell’intervento di velostazione con fondi propri, ai fini dell’ammissibilità della domanda di finanziamento, ai sensi dell’art.6 comma 2 lett. g) dell’avviso, si deve allegare alla domanda apposito “provvedimento di impegno a copertura della quota di cofinanziamento prevista”. Per provvedimento di impegno si intende l’atto dirigenziale di impegno di spesa.

Condividi linkedin whatsapp

Per maggiori informazioni

Consulta il Burp Consulta il BURP

Sezione Formazione Professionale Mobilità Sostenibile e Vigilanza del Trasporto Pubblico Locale

Responsabile di procedimento

Giulia Di Leo

Sezione Formazione Professionale 0805405635

Sezione Formazione Professionale g.dileo@regione.puglia.it

Responsabile di azione

Eventuali chiarimenti e specificazioni possono essere richieste via e-mail scrivendo a mobilitasostenibile.fesr@pec.rupar.puglia.it.