PIN - Pugliesi Innovativi

Quando partecipare

dal 01/09/2016

PIN Pugliesi Innovativi è l’iniziativa attraverso cui la Regione Puglia e l'Agenzia Regionale per la Tecnologia e l'Innovazione sostengono i giovani pugliesi nella realizzazione di progetti imprenditoriali con finanziamenti a fondo perduto

Partecipando all'Avviso pubblico è possibile proporre idee imprenditoriali che abbiano un potenziale impatto positivo sullo sviluppo locale riguardanti tre aree:

  • innovazione culturale (valorizzazione del patrimonio ambientale, culturale e artistico, turismo, sviluppo sostenibile, ecc.);
  • innovazione tecnologica (innovazioni di prodotto e di processo, economia digitale, sviluppo di nuove tecnologie, ecc.); 
  • innovazione sociale (servizi per favorire l'inclusione sociale, il miglioramento della qualità della vita, l'utilizzo di beni comuni, ecc.).

Chi può partecipare

Giovani tra i 18 e i 35 anni

  • residenti in Puglia
  • in possesso dei requisiti previsti dalla legge per l’ammissione ai contributi pubblici
  • che non siano già stati vincitori degli Avvisi della Regione Puglia Principi Attivi, Principi Attivi 2010, Principi Attivi 2012 e PIN
  • riuniti in gruppi informali di almeno due persone con un’idea imprenditoriale innovativa da sviluppare

 

Cosa finanzia

  • Copertura degli investimenti e delle spese di gestione del primo anno di attività
  • Una serie di servizi a sostegno dell’attività, organizzati da ARTI Agenzia Regionale per la Tecnologia e l'Innovazione della Regione Puglia, per rafforzare le competenze dei partecipanti

 

Contributo massimo per progetto
30.000 €
Risorse totali disponibili
10.000.000 €

Come partecipare

La domanda di partecipazione può essere inviata solo onlineaprendo una pratica sul sito dedicato a PIN Pugliesi Innovativi.

In fase di costituzione del soggetto giuridico è possibile aggiungere una persona ai componenti del gruppo informale?

No, l’Avviso prevede che il soggetto giuridico venga costituito esattamente dalle stesse persone che componevano il gruppo informale in fase di candidatura.

Tra i soggetti da costituire per l’ammissione al finanziamento è ammessa la ditta individuale?

No, la ditta individuale non è un soggetto ammesso poiché non consentirebbe la partecipazione di tutti i componenti del gruppo.

Posso caricare la domanda di candidatura suddivisa in più file?

No, al momento dell’inoltro della domanda è possibile caricare un unico file. Verificate quindi con estrema attenzione che il file che state caricando contenga tutte le pagine della domanda precedentemente firmata in originale e scansionata.

Posso modificare dei dati o aggiungere degli allegati in una pratica già convalidata?

No, dopo la convalida non è più possibile modificare la pratica né aggiungere allegati. Verificate quindi con attenzione la correttezza di tutti i dati e la completezza degli allegati prima di convalidare la domanda.

Ho aperto una pratica, ma non ho ancora ricevuto l’email con il codice di accesso. Cosa devo fare?

L’invio del codice pratica è generalmente immediato, ma nei momenti di maggiore affollamento della piattaforma potrebbe richiedere più tempo.

Per prima cosa, è opportuno verificare che la notifica non sia finita accidentalmente nella cartella dello spam. Una volta accertato questo, consigliamo di attendere almeno qualche minuto.

Qualora il problema non fosse risolto, è possibile richiedere assistenza tecnica nella sezione Contatti.

Di cosa ho bisogno per accedere alla procedura di candidatura? Posso utilizzare il mio browser abituale?

È possibile accedere alla procedura di candidatura mediante un qualunque dispositivo connesso a internet.

Il browser utilizzato è indifferente. Per un’esperienza d’uso ottimale, si consiglia di utilizzare una versione recente. Se dall’ultimo aggiornamento del browser sono passati più di cinque anni o se la versione in uso è obsoleta, è possibile che sia necessario effettuare un aggiornamento. In tal caso, sarà la piattaforma stessa a segnalarne la necessità e a fornire indicazioni su come procedere.

La procedura fa utilizzo di cookie e di javascript, normalmente supportati da qualsiasi browser, senza necessità di attivazione.

In caso di problemi o difficoltà di utilizzo, è a disposizione un servizio di assistenza tecnica, raggiungibile nella sezione Contatti.

Quali sono le garanzie di riservatezza a tutela dell’idea proposta?

Come previsto dall’art. 5 dell’Avviso: “I contenuti delle proposte progettuali, compresi gli allegati tecnici, restano di proprietà dei proponenti e saranno trattati in conformità con gli obblighi di riservatezza a cui è tenuta la Pubblica Amministrazione”.

Dove trovo materiale informativo sul modello Canvas?

Abbiamo realizzato un video-tutorial dedicato al modello Canvas. Maggiori informazioni sono disponibili nella sezione Come partecipare.

Cosa si intende per allegati tecnici?

Gli allegati tecnici, a cui si fa riferimento nell’art. 12 dell’Avviso, sono quei documenti che è possibile allegare per presentare alla commissione ulteriori contenuti che non emergono dalla lettura del Canvas (ad es. rendering di progetti architettonici, elaborati grafici, ecc.). La presentazione di allegati tecnici non è obbligatoria né particolarmente consigliata.

Entro quando bisogna presentare il progetto?

PIN è un Avviso a sportello. È possibile presentare candidature a partire dalle ore 12:00 del 01/09/2016 e fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

È necessario allegare preventivi?

No, in questa fase non è necessario. È sufficiente fare una stima attenta delle spese da inserire nel Piano Finanziario.

La residenza in Puglia deve essere posseduta da… mesi/anni?

No, è sufficiente essere residenti in Puglia al momento della presentazione della domanda.

Compio 36 anni il giorno… Posso partecipare? Come si calcolano i 35 anni?

Tutti i componenti del gruppo informale non devono ancora aver compiuto 36 anni il giorno in cui perfezionano la candidatura con l’inoltro della domanda sulla piattaforma telematica.

È possibile partecipare al bando se si è stati vincitori di Ritorno al futuro o Laboratori dal basso?

Sì, l’unica incompatibilità è con i bandi Principi Attivi (edizioni 2008, 2010 e 2012).

Uno stesso individuo può far parte di due gruppi differenti, quindi presentare due differenti proposte?

No, ciascun componente può presentare un’unica domanda di candidatura per volta. Nel caso in cui l’esito della valutazione fosse negativo, potrà ripresentare una nuova domanda con lo stesso gruppo o con un altro.

I giovani aventi i requisiti di età e residenza possono accedere anche se già costituiti in soggetto giuridico?

No, è necessario, in caso di aggiudicazione del contributo, costituire un nuovo soggetto giuridico.

Quali sono le tempistiche previste per l’assegnazione del contributo?

Dopo aver terminato la candidatura, bisognerà attendere l’esito della valutazione da parte della Commissione. I tempi di valutazione non sono stimabili poiché dipenderanno inevitabilmente dal numero di progetti candidati.

Successivamente alla pubblicazione dell’esito, i gruppi informali verranno convocati per un colloquio di orientamento in vista della presentazione del progetto di dettaglio entro i successivi 30 giorni.

Dopo l’approvazione del progetto di dettaglio, gli stessi gruppi avranno ulteriori 30 giorni per costituire il soggetto giuridico, iscriverlo al registro delle imprese (o REA), ottenere la partita IVA, aprire il c/c e ottenere la fideiussione.

Una volta preparata questa documentazione, il rappresentante del soggetto giuridico firmerà l’atto di impegno con la Regione Puglia che provvederà all’erogazione della prima tranche di finanziamento (70%).

Tutti i partecipanti devono avere un’età compresa tra i 18 e 35 anni?

Si, tutti i partecipanti al gruppo informale devono essere in possesso di tutti i requisiti previsti dall’art. 3 dell’Avviso.

Sono occupato/disoccupato, sto facendo un tirocinio, ho partita IVA, sono socio di una società/associazione… posso partecipare?

Lo stato occupazionale dei partecipanti non è un requisito di ammissibilità ed è quindi irrilevante, così come la partecipazione ad altri soggetti giuridici. Gli unici requisiti di ammissibilità sono quelli previsti dall’art. 3 dell’Avviso.

Ho in mente di fare… È un’idea finanziabile?

PIN supporta idee giovanili negli ambiti dell’innovazione culturale, tecnologica e sociale. Sono tre ambiti volutamente molto ampi che consentono di presentare progetti in moltissimi settori diversi. Per verificare le possibilità di successo della vostra idea, vi consigliamo di analizzarla alla luce dei criteri di valutazione indicati all’art. 5 dell’Avviso. Ricordate, in particolare, che i progetti PIN devono essere innovativi, avere buone possibilità di follow-up e un impatto positivo sul territorio.

Cosa si vince?

Un contributo finanziario, a fondo perduto, variabile tra un valore minimo di 10.000 € e massimo di 30.000 € a progetto, a copertura degli investimenti e delle spese di gestione del primo anno.

Un set di servizi di supporto e rafforzamento delle competenze(prestazioni professionali specialistiche, workshop tecnici, affiancamento di imprenditori senior, visite aziendali etc.) messi a disposizione da ARTI (l’Agenzia Regionale per la Tecnologia e l’Innovazione) e co-progettati con i gruppi informali beneficiari.