Innoaid - Sostegno per l'acquisto di servizi per l'innovazione tecnologica, strategica, organizzativa e commerciale delle imprese

Quando partecipare

dal 10/04/2019

Attraverso l'Avviso pubblico Innoaid, la Regione Puglia intende sostenere le imprese nell'acquisto di servizi per l'innovazione tecnologica, strategica, organizzativa e commerciale.

L'iniziativa finanzia progetti di innovazione legati alle seguenti tre Aree di Innovazione in cui la Regione Puglia ha manifestato la volontà di specializzarsi nell'ambito del documento di
"Strategia regionale per la ricerca e l'innovazione basata sulla Smart Specialisation per il ciclo di programmazione 2014-2020":

A) Area di innovazione Manifattura sostenibile

  • Fabbrica intelligente (settori applicativi: meccanica, manifatturiero, trasporti)
  • Aerospazio-Aeronautica
  • Meccatronica

B) Area di innovazione Salute dell'uomo e dell'ambiente

  • Benessere della persona (settori applicativi: terapie innovative e farmaceutica, diagnostica, bioinformatica)
  • Green Blue economy (settori applicativi: tecnologie per le energie, ambiente e territorio)
  • Agroalimentare, agroindustria

C) Comunità digitali, creative e inclusive

  • Industria culturale e creativa (settori applicativi: social innovation, design, innovazione non ricerca e sviluppo)
  • Beni culturali (settori applicativi: beni culturali).

L'intervento è strategico per l'imprenditoria pugliese, dal momento che Il 96,6% delle imprese sul territorio sono micro-imprese e il 3,1% piccole imprese.

La durata delle attività ammesse a finanziamento non può essere superiore a 12 mesi a partire dalla data di inizio attività, che deve essere successiva alla data di presentazione della domanda.

 

Chi può partecipare

Micro, piccole e medie imprese (MPMI) in forma singola o associata, in Consorzio, ATI, Reti di imprese con personalità giuridica (Reti-Soggetto) o Reti senza personalità giuridica (Reti-Contratto).

I Consorzi e le Reti-Soggetto sono ammissibili solo se costituite da almeno tre MPMI in possesso dei requisiti indicati nell'Avviso Pubblico.

Le Reti-Contratto e le ATI sono ammissibili solo se costituite da almeno tre MPMI in possesso dei requisiti indicati nell'Avviso Pubblico.

Ciascuna impresa, sia in forma singola che associata, potrà presentare un solo progetto. Non saranno ritenuti ammissibili i soggetti che partecipino al progetto apportando unicamente attività consulenziali o di costruzione della partnership, di coordinamento progettuale o a queste assimilabili, qualora si riscontrasse tale fattispecie, si procederà con il rigetto dell'intera proposta progettuale.

 

Cosa finanzia

  • Acquisizione di servizi di consulenza su specifiche problematiche direttamente afferenti il progetto di investimento presentato
  • Costi per l'ottenimento, la convalida e la difesa dei brevetti, degli altri diritti di proprietà industriale intellettuale e altri attivi immateriali
  • Costi per l'acquisizione di servizi di consulenza e di sostegno dell'innovazione

 

Contributo massimo per progetto
45% della spesa complessiva
Risorse totali disponibili
€ 30.000.000

Come partecipare

La domanda di partecipazione può essere presentata solo online sul sito Sistema Puglia, cliccando su Compila la tua domanda.

In candidatura i cv dei fornitori sono obbligatori?

SI. In sede di candidatura, quando si identificano i fornitori, in allegato ai preventivi vanno inseriti tutti i documenti utili ad evidenziare i requisiti previsti all'art. 8 comma 4 dell'avviso (CV, auto-dichiarazioni, ecc.)

Tra i soggetti riconosciuti quali fornitori di servizi di consulenza, oltre alle Università sono riconosciuti anche gli spin off universitari?

I fornitori dovranno rispondere a quanto citato all'art. 9 commi 3 e 4 dell'avviso Innoaid.

Si richiede se, nell'ambito dell'intervento B.2 - Servizi di supporto ala gestione intellettuale e alla certificazione di prodotto, possa rientrare un investimento nella certificazione aziendale quale la ISO 27001 e, se sì, immaginiamo solo per la prima certificazione e non per i rinnovi successivi.

Lo standard ISO/IEC 27001 (Tecnologia delle informazioni - Tecniche di sicurezza - Sistemi di gestione della sicurezza delle informazioni - Requisiti) è una norma internazionale che definisce i requisiti per impostare e gestire un sistema di gestione della sicurezza delle informazioni (SGSI o ISMS, dall'inglese Information Security Management System), ed include aspetti relativi alla sicurezza logica, fisica ed organizzativa. 

Nella specificità di B.2 - Servizi di supporto ala gestione intellettuale e alla certificazione di prodotto, si parla di certificazioni di prodotto.

Buongiorno, in merito al bando Innoaid, vorremmo sapere se è possibile partecipare con un codice Ateco - fra quelli elencati nell'allegato 2 - non primario. Il ns. codice primario non è inserito in elenco, mentre disponiamo di altri codici Ateco, compresi nell'elenco, che però sono secondari.

L'art. 7, co. 5 del bando recita che: Un’impresa che svolge più tipologie di attività (con il contemporaneo esercizio di attività ammissibili e inammissibili) non può accedere alle agevolazioni di cui al presente Avviso se l’attività prevalente ha codice inammissibile.

Si richiede se l’agevolazione prevista dal bando INNOAID sia cumulabile con il credito d'imposta per attività di ricerca e sviluppo di cui al Decreto Legge n. 145 del 23.12.2013 e successive modifiche e integrazioni.

Il credito d’imposta per gli investimenti in attività di ricerca e sviluppo non è un aiuto di Stato, per questo è cumulabile con le altre agevolazioni nazionali e regionali.

In relazione alla pratica, nella Sezione Impresa-Compagine Societaria, avendo fleggato il campo Ripresa in consolidamento No, dovrei inserire dati relativi alle imprese COLLEGATE. Avrei bisogno di informazioni in relazioni al termine collegate. Esso ricomprende le aziende controllate e collegate o solo quelle collegate (secondo quanto previsto dall'art. 2359 del c.c.)?

Riferimento normativo Definizione di PMI ai sensi del Regolamento UE 651/2014 Allegato 1. 
Due o più imprese sono collegate se esiste tra loro uno dei seguenti rapporti: 
- un'impresa detiene la maggioranza dei diritti di voto degli azionisti o dei soci di un'altra impresa; 
- un'impresa ha il diritto di nominare o revocare la maggioranza dei membri del consiglio di amministrazione, di 
direzione o di sorveglianza di un'altra impresa; 
- un'impresa ha il diritto di esercitare un'influenza dominante su un'altra impresa in virtù di un contratto concluso 
con quest'ultima oppure in virtù di una clausola dello statuto di quest'ultima; 
- un'impresa azionista o socia di un'altra impresa controlla da sola, in virtù di un accordo stipulato con altri 
azionisti o soci dell'altra impresa la maggioranza dei diritti di voto degli azionisti o soci di quest'ultima.

Si chiede chiarimenti sul punto O) deii recquisiti di ammissibilità dell'articolo 6 del BANDO INNOAID " trovarsi in regime di contabilità ordinaria (le imprese a cui è consentito il regime di contabilità semplificata dovranno dimostrare tale requisito esibendo la Dichiarazione annuale IVA da cui si evince l'adozione del regime di contabilità ordinaria -quadro VO)", cosa si intende che al momento dell'invio della domanda l'impresa deve essere in contabilità ordinaria? cioè nell'anno 2019? quindi in seguito verrà inviata la dichiarazione annuale da cui si evince l'adozione del regime di contabilità ordinaria -quadro VO. Per tanto se un azienda fino al 31/12/2018 era in contabilità semplicata , dal 01/01/2019 è in contabilita ordinaria puo' partecipare al bando?

Le imprese beneficiarie devono trovarsi in regime di contabilità ordinaria . Questo è un obbligo previsto derivante dal Regolamento Regionale n. 14 /2018 art. 77. 
Le imprese in contabilità semplificata devono dimostrare di aver optato per il regime di contabilità ordinaria. 

Nel portale sistema puglia, pannello "soggetti" si chiede di inserire obbligatoriamente "Dichiarazione Sostitutiva prevista dall'articolo 10 della legge 31 maggio 1965 firmata digitalmente" che tipo di dichiarazione bisogna inserire?

Trattasi di Dichiarazione Sostitutiva di Certificazione resa ai sensi dell'art. 46 del DPR 445/2000 in tema di carichi penali prevista dall'articolo 10 della legge 31 maggio 1965, n. 575 (ora art. 67 del decreto legislativo n. 159 del 2011). La dichiarazione, firmata digitalmente, va caricata in formato pdf - selezionare il formato PAdES nella procedura di firma digitale. L'informazione è inserita sotto il tasto (?).

In merito alla pratica in oggetto è necessaria una delucidazione per quanto riguarda l'art. 9 del bando al punto 6, nella quale non sono ammesse le consulenze rilasciate dai soci, titolari e amministratori della società. Nel caso in cui due società collegate e nella fattispecie di un socio detentore del 15% di una delle società può offrire il servizio di consulenza per la società collegata?

No.

L'intensità di agevolazione che si riceverà andrà a sommarsi a contributi de minimis?

L'Avviso Innoaid non è in regime de minimis, si tratta di un aiuto in esenzione.

Si segnala una quesito relativamente all'art.6 lettera Q del Bando che impedisce la condizione di collegamento di aziende afferenti allo stesso raggruppamento e che quindi risulta non coerente rispetto alle domande presentate da impresa singola.

La lettera q dell'art. 6 del bando riguarda solo i raggruppamenti. 

q) non trovarsi nelle condizioni di controllo e di collegamento, diretto o indiretto, di tipo societario , o attraverso cariche ricoperte da soci o amministratori, o in generale non trovarsi tra loro in una delle condizioni definite dall'art. 2359 del Codice civile o in una delle condizioni definite dai paragrafi 2 e 3 dell'art. 3 dell'Allegato I al Regolamento 651/2014/UE.

Buongiorno, in merito al bando Innoaid, vorremmo sapere se possiamo partecipare con un codice Ateco - fra quelli elencati nell'allegato 2 - non primario. Il ns. codice primario non è inserito in elenco, mentre disponiamo di altri codici Ateco, compresi nell'elenco, che però sono secondari.

L'impresa deve svolgere attività economica, rientrante nell'elenco dei Codici ISTAT ATECO 2007 ( Allegato 2 dell'Avviso).