ReD 3.0 - Reddito di Dignità pugliese 2019

Quando partecipare

dal 24/06/2019

ReD 3.0 è la nuova versione della misura regionale di sostegno al reddito, direttamente rivolta a coloro che non hanno i requisiti per presentare domanda per il Reddito di Cittadinanza.

In continuità con il Reddito di Dignità pugliese, attraverso ReD 3.0 2019, la Regione Puglia stringe un patto di inclusione tra le persone e i nuclei familiari beneficiari, i Servizi Sociali e la comunità.

Il Reddito di Dignità pugliese 2019 permette a persone in difficoltà economica, anche temporanea, di accedere a una integrazione del reddito e a opportunità di formazione

ReD, infatti, non si limita a contrastare la povertà attraverso il sostegno al reddito, ma anche promuovendo l’inserimento sociale e lavorativo, offrendo indennità per la partecipazione a tirocini o ad altri progetti di sussidiarietà

 

Chi può partecipare

CATEGORIA A - Istanze presentate dai cittadini

Famiglie numerose con 5 o più componenti

  • residenti da almeo 12 mesi in un Comune pugliese;
  • il cui nucleo attestato nell'ISEE sia comosta da almeno 5 componenti;
  • il cui valore ISEE ordinario non superi € 20.000,00.

Nuclei familiari con almeno 3 minori

  • residenti da almeo 12 mesi in un Comune pugliese;
  • il cui nucleo attestato nell'ISEE sia composta da almeno 1 adulto e 3 minori;
  • il cui valore ISEE ordinario non superi € 20.000,00.

Nuclei famliari con almeno un componente con disabilità

  • residenti da almeno 12 mesi in un Comune pugliese;
  • il cui nucleo attestato nell'ISEE sia composta da almeno un componente che risulti richiedente dell'Assegno di cura per la non autosufficienza e non finanziabile per assenza di priorità sociale e familiare;
  • il cui valore ISEE ordinario non superi € 20.000,00;
  • di cui il cittadino richiedete deve far parte e dichiarare l'impegno a farsi carico dell'assistenza al componente disabile.

Nuclei familiari di emigrati che rientrano in Italia

  • iscritti all'Anagrafe Italiani Residenti all'Estero (AIRE)
  • non in possesso del requisito sulla residenza previsto dal Reddito di Cittadinanza (Legge n. 26/2019);
  • il cui valore ISEE ordinario non superi € 9.360,00.

Nuclei familiari di cittadini stranieri

  • residenti da almeno 12 mesi in un Comune pugliese;
  • non in possesso del requisito sulla residenza e di cittadinanza previsto dal Reddito di Cittadinanza (Legge n. 26/2019);
  • il cui valore ISEE ordinario non superi € 9.360,00.

 

CATEGORIA B - Istanze presentate d'ufficio dagli Ambiti territoriali

Donne vittima di violenza

  • riconosciute tali in base alla definizione della normativa vigente;
  • prese in carico dai Servizi competente dell'Ambito territoriale, contestualmente all'inserimento d'ufficio del ReD oppure precedentemente a tale inserimento.

Persone separate senza stabile dimora

  • residenti da almeno 12 mesi in un Comune pugliese;
  • coniugi (anche a seguito di unione civile) legalmente separati oppure conviventi more uxorio;
  • non occupate e di cui gli altri componenti del nucleo familiare derivante dalla separazione sia non occupati;
  • senza stabile dimora;
  • prese in carico dai Servizi competente dell'Ambito territoriale, contestualmente all'inserimento d'ufficio del ReD oppure precedentemente a tale inserimento.

Persone senza dimora

  • prese in carico dai Servizi competente dell'Ambito territoriale, contestualmente all'inserimento d'ufficio del ReD oppure precedentemente a tale inserimento;
  • il cui valore ISEE ordinario non superi € 9.360,00.

Nuclei famliari con almeno un componente con disabilità

  • residenti da almeno 12 mesi in un Comune pugliese;
  • il cui nucleo attestato nell'ISEE sia composto esclusivamente da componenti con disabilità riconosciuta, oppure composto da almeno un componente con disabilità riconosciuta;
  • residenti in abitazione di proprietà, in affitto oppure accolto da strutture residenziali;
  • in possesso di capacità di autodeterminazione acclarata dall'Unità di Valutazione Multidimensionale competente; 
  • il cui valore ISEE ordinario non superi € 15.000,00.

 

Cosa finanzia

  • Indennità economica
  • Percorsi formativo di aggiornamento professionale
  • Altri servizi ed interventi finalizzati alla conciliazione dei tempi, al supporto socioeducativo alle funzioni genitoriali, alla mediazione linguistica e culturale per l'integrazione sociale, all'affiacamento ed al supporto individuale per l'inserimento sociale di beneficiari in condizioni specifiche di fragilità funzionali all'inclusione sociale 
     
Contributo massimo per progetto
Fino a 500 € al mese
Risorse totali disponibili
20.000.000 €

Come partecipare

La domanda di partecipazione per i cittadini (Categoria A) può essere presentata solo online sul sito Sistema Puglia, cliccando su Compila la tua domanda.

Non ci sono domande frequenti relative a questa opportunità di finanziamento.

Se hai bisogno di chiarimenti contatta il Responsabile di procedimento.