Strategia di Comunicazione

Ai sensi dell'art. 110 (2), lett. d) del Regolamento (UE) 1303/2013, nella seduta dell'11 marzo 2016 è stata approvata da parte del Comitato di Sorveglianza del Programma Operativo Puglia 2014-2020 la "Strategia di Comunicazione" riferita all'intero periodo di programmazione 2014-2020.

Leggi di più

Ai sensi dell'art. 110 (2), lett. d) del Regolamento (UE) 1303/2013, nella seduta dell'11 marzo 2016 è stata approvata da parte del Comitato di Sorveglianza del Programma Operativo Puglia 2014-2020 la "Strategia di Comunicazione" riferita all'intero periodo di programmazione 2014-2020.

Nel citato documento "Strategia di Comunicazione", la Sezione di Dipartimento Comunicazione Istituzionale della Regione Puglia, collocata nell'ambito della Segreteria Generale della Presidenza, viene individuata come struttura di riferimento per l'analisi, l'attuazione e il monitoraggio di tutte le attività di comunicazione a valere sui fondi strutturali, operando in stretta collaborazione con l'Autorità di Gestione del Programma.

La "Strategia di Comunicazione", così come approvata dal Comitato di Sorveglianza è stata adottata dalla Giunta regionale con Deliberazione n. 777 del 31 maggio 2016.

Anche per il Piano 2018 si promuove un approccio che muove dai contributi dei piani annuali di comunicazione elaborati dalle strutture regionali che elaborano piani, azioni e strumenti di comunicazione per giungere alla costruzione di interventi ed iniziative di posizionamento e racconto complessivo del Programma, degli interventi e dei valori che lo caratterizzano.

Inoltre, il consolidamento della fase programmatoria evolve in modo naturale verso il pieno avvio di quella attuativa e il cambio di marcia della comunicazione non può che guardare ad una transizione da obiettivi di affermazione del brand ad obiettivi di reputazione del Programma e dei suoi interventi.

In questo senso le attività di comunicazione nel 2018, pur lavorando al consolidamento degli obiettivi di visibilità, trasparenza e partecipazione dei potenziali beneficiari, intendono prediligere un approccio verso un approfondimento delle realizzazioni in corso sia presso i singoli, privati o pubblici, sia presso tutti i contesti territoriali coinvolti.

Ciò al fine di rafforzare la conoscenza delle opportunità, ma anche di attivare un meccanismo di consapevolezza collettiva dei vantaggi apportati dal Programma. Per questo le attività di comunicazione pianificate per il 2018 intendono rafforzare sempre più la propria attenzione verso i primi risultati e gli impatti reali del Programma.

L'annualità 2018 sarà dedicata, in particolare, ad azioni mirate a far conoscere il Programma Operativo e al coinvolgimento degli stakeholder e dei pubblici di riferimento in un ruolo proattivo di supporto all'Amministrazione in particolare per le scelte programmatiche in una prospettiva di integrazione tra le politiche volte a rappresentare, oltre che le singole misure di finanziamento, la strategia complessiva.


In linea con quanto previsto nel piano annuale 2016, anche l'annualità 2017 sarà dedicata all'implementazione di azioni mirate a far conoscere il Programma Operativo e al coinvolgimento degli stakeholder e dei pubblici di riferimento in un ruolo proattivo di supporto all'Amministrazione per le scelte programmatiche.



La "Strategia di Comunicazione" prevede attività principali da declinare in Piani Annuali di Comunicazione. Il Piano di Comunicazione 2016 tiene conto delle indicazioni pervenute dai Dipartimenti regionali coinvolti dalla Sezione Comunicazione Istituzionale ed è stato presentato, da parte dell'Autorità di Gestione POR Puglia FESR FSE 2014/2020, al Partenariato Istituzionale ed economico-sociale in uno specifico incontro tenutosi il 13 luglio 2016.