Progetti di potenziamento dell’infrastruttura di ricerca di rilevanza regionale “Airport Test Bed” di Taranto-Grottaglie

Quando partecipare

dal 09/05/2022 al 08/06/2022

L’obiettivo dell’Avviso pubblico è sostenere il potenziamento di una infrastruttura di Ricerca, da realizzarsi nell’Aeroporto  di Taranto-Grottaglie per lo sviluppo dell’Airport Test Bed (ATB), e rafforzare le capacità del sistema della ricerca pugliese di offrire servizi di ricerca, sviluppo e innovazione potenziando l’infrastruttura di ricerca ATB con tecnologie e laboratori all’avanguardia nel panorama internazionale, anche al fine di potenziare la capacità di competere a livello nazionale ed europeo, in ragione dell’ancora esiguo numero di Infrastrutture di Ricerca (IR) segnalate, rispetto ad altre regioni italiane. 

Quindi si intende individuare uno o più soggetti beneficiari che vadano a sviluppare sistemi innovativi e tecnologici nel sito dell’Airport Test Bed di Taranto-Grottaglie con il duplice obiettivo di soddisfare da un lato, il fabbisogno di tecnologie dedicate all’automazione in particolare dei mezzi “unmanned” e, dall’altro, valorizzare un luogo come Grottaglie, già centro di realizzazione di progetti di ricerca e sperimentazione di nuove tecnologie e processi, al fine di rafforzare le esigenze di innovazione e potenziare la capacità di produrre ricerca, nel tessuto produttivo regionale e avere ricadute positive nell’ambito dello stesso territorio, confermando la strategicità del comparto aerospaziale e dell’infrastruttura aeroportuale di Grottaglie per la Puglia.

 

Come hai scoperto questa opportunità?

Raccontaci cosa ti ha portato qui.
Ci aiuterai a fornirti informazioni sempre piu complete.


Chi può partecipare

Possono presentare proposte progettuali gli Organismi di ricerca, i laboratori di ricerca e le imprese, i Consorzi, singolarmente o in forma aggregata.

 

Cosa finanzia

I Progetti devono obbligatoriamente riguardare investimenti da realizzarsi nel territorio regionale pugliese, e specificatamente nell’aeroporto di Taranto-Grottaglie per lo sviluppo dell’Airport Test Bed ed essere finalizzati a potenziare la capacità di produrre ricerca per consolidare il legame tra la comunità scientifica di eccellenza nazionale e internazionale e per stimolare e soddisfare le esigenze di innovazione del tessuto produttivo regionale.

Le Spese ammissibili consistono negli Investimenti:
- Materiali quali i terreni, immobili e impianti, macchinari e attrezzature, purché strettamente pertinenti al Progetto di potenziamento di una Infrastruttura di Ricerca PNIR;
- Immateriali quali i diritti di brevetto, licenze, know-how o altre forme di proprietà intellettuale, connessi funzionalmente ed economicamente all'aumento della capacità di produrre ricerca come effetto e conseguenza degli Investimenti. 
1. Le Spese Ammissibili includono:
  a. gli impianti o i complessi di strumenti scientifici;
  b. le risorse basate sulla conoscenza, quali collezioni, archivi o informazioni scientifiche strutturate;
  c. le infrastrutture basate su tecnologie abilitanti dell'informazione e comunicazione, quali le reti di tipo GRID, il materiale di tipo informatico, il software e gli strumenti di comunicazione e ogni altro mezzo strettamente necessario per soddisfare la domanda di ricerca cui si rivolge l'Infrastruttura PNIR;
  d. l'acquisto di terreni o l'acquisto di terreni edificati per un importo non superiore al 10% del costo totale degli Attivi Materiali;
  e. il recupero, la ristrutturazione, la riqualificazione e l'ampliamento degli immobili se accessori e strettamente necessari al funzionamento dell'Infrastruttura . Sono escluse spese di manutenzione degli immobili e, in ogni caso, gli Investimenti Materiali per opere murarie e lavori edili devono essere strettamente necessari e accessori rispetto all'Investimento principale e comunque, congiuntamente all'acquisto di terreni di cui alla precedente lettera d) non possono superare il 20% delle Spese Ammesse. Rientrano in tale limite anche le spese per gli impianti civili (per il riscaldamento, condizionamento, acqua, elettricità, antincendio, etc.) mentre non rientrano in tale limite gli impianti speciali caratteristici della specifica Infrastruttura;
  f. le spese di progettazione, le altre spese tecniche e di procedura previste nel Piano degli Investimenti, in particolare se obbligatorie per Legge.

2. Gli Investimenti Materiali devono essere cantierabili ovvero:
riguardare o essere realizzati in immobili localizzati nell’aeroporto Marcello Arlotta di Taranto-Grottaglie per l’airport Test Bed,  di cui il Beneficiario ha adeguata disponibilità.
 

Contributo massimo per progetto
Leggi l'Avviso pubblico
Risorse totali disponibili
€ 11.000.000

Come partecipare

La Domanda di Sovvenzione deve pervenire, dai beneficiari, pena l’esclusione, entro e non oltre l'8 giugno 2022 (trentesimo giorno successivo alla pubblicazione dell’avviso sul Bollettino Ufficiale Regione Puglia - BURP) esclusivamente attraverso Posta Elettronica Certificata alla Sezione Ricerca e Relazioni Internazionali all’indirizzo servizio.ricercainnovazione.regione@pec.rupar.puglia.it e con indicazione nell’oggetto “Avviso “Airport Test Bed” di Taranto-Grottaglie” e deve essere corredata dai seguenti moduli obbligatori allegati al presente Avviso:

a. Allegato 1. Scheda di Domanda, conoscitiva del Beneficiario che raccoglie le informazioni principali del/i soggetto/i proponente/i. Per i raggruppamenti, qualunque sia la forma, tale allegato deve essere compilato con riferimento ai dati relativi a tutti i soggetti del raggruppamento partecipante al progetto;

b. Allegato 2. Scheda di Progetto che comprende la relazione tecnico-economica e il Business Model illustrativi del progetto;

c. Allegato 3. Scheda Investimento ed Agevolazione che riepiloga la tipologia di spese e le agevolazioni richieste distinte tra quanto riveniente da attività economiche ed attività non economiche.
 

Condividi linkedin whatsapp
Condividi linkedin whatsapp

Per maggiori informazioni

Consulta il Burp Consulta il BURP

Sezione Formazione Professionale Sezione Ricerca e Relazioni Internazionali del Dipartimento dello Sviluppo Economico

Responsabile di procedimento

Vito Bavaro

Sezione Formazione Professionale 0805403481

Sezione Formazione Professionale v.bavaro@regione.puglia.it

Responsabile di azione

Francesca Maria Abbruzzese De Napoli

Sezione Formazione Professionale 0805406302

Sezione Formazione Professionale f.abbruzzese@regione.puglia.it

Le richieste di informazioni o di chiarimenti rispetto ai contenuti dell’Avviso pubblico potranno essere formulate esclusivamente in forma scritta inviando una comunicazione alla PEC servizio.ricercainnovazione.regione@pec.rupar.puglia.it.