Interventi per il rilancio e la propensione agli investimenti del sistema produttivo - Interventi per il rilancio e la propensione agli investimenti del sistema produttivo - POR Puglia 2014-2020

Azione 3.1

Interventi per il rilancio e la propensione agli investimenti del sistema produttivo

 

Attività da realizzare

Esempi di attività che si intendono realizzare sono le seguenti:  

  • Aiuti per investimenti in macchinari, impianti e beni intangibili e per processi di riorganizzazione e ristrullurazione aziendale (azione da AdP 3.1.1)

L'azione consentirà di sostenere investimenti materiali ed immateriali di piccole e medie imprese in forma singola o associata, inclusi gli aiuti rivolti in misura mirata alle imprese innovative, con un'elevata rappresentanza di donne nella composizione societaria, o a titolarità femminile. Quest'azione vedrà un alto livello di coordinamento con le azioni previste dal FSE con particolare riferimento al rafforzamento delle competenze, così come alle attività previste a sostegno della ricerca e industriale, dello sviluppo sperimentale dell'innovazione.

Particolare attenzione sarà rivolta agli investimenti per la crescita qualitativa dei prodotti finiti attuata tramite apposite postazioni in fine linea produttiva o banchi prova per la conduzione di test prestazionali. 

Agli investimenti che producano un impatto sull'ambiente misurabile e positivo verranno accordate premialità sotto forma di maggior punteggio nelle graduatorie o di incrementi percentuali di intensità di aiuto. 

  • Aiuti agli investimenti per servizi finalizzati alla riduzione degli impatti ambientali dei sistemi produttivi ovvero per la costituzione di imprese con soggetto sociale a fondo ambientale (azione da AdP 3.1.2)

Si tratta di aiuti agli investimenti materiali ed immateriali di micro, piccole e medie imprese in forma singola o associata rivolti alla tutela dell'ambiente, ovvero di sostegni alle nuove imprese nate con una mission a sfondo ambientale, volte cioè a svolgere attività di consulenza o di servizio in favore di altri soggetti e tese, a titolo esemplificativo, al risparmio energetico nei cicli produttivi, nell'uso consapevole dei prodotti, alla gestione intelligente dei rifiuti, all'handling e alla trasformazione sostenibili dei rifiuti, alla riprogettazione del packaging, all'introduzione di materiali biodegradabili o naturali in linee produttive esistenti, alla progettazione di sistemi per l'abbattimento delle emissioni in atmosfera o in corpi idrici superficiali o falde acquifere, alla misura degli inquinanti, alle bonifiche ambientali, alla riorganizzazione aziendale ai fini ambientali, all'eliminazione delle sostanze nocive per la salute dell'uomo e per l'ambiente dai cicli di produzione, alla formazione aziendale in ambito ambientale condotta su temi specifici di interesse della singola realtà aziendale, alla formazione degli Energy Manager aziendali, alla riduzione del consumo di suolo, etc..

 

Beneficiari 

Micro, piccole e medie imprese, imprese di nuova costituzione.

 

Sezione responsabile

Sezione Competitività e ricerca dei Sistemi Produttivi