Sostegno alle imprese della filiera dello spettacolo dal vivo - Teatro, musica e danza

Quando partecipare

dal 11/11/2016 al 08/02/2017
Opportunità scaduta

Attraverso l’Avviso Pubblico per il sostegno alle imprese della filiera dello spettacolo dal vivo vuole, la Regione Puglia intende valorizzare teatri e spazi pubblici dedicati a teatro, musica e danza, aperti al pubblico, sostenere le imprese della filiera dello spettacolo dal vivo e sostenere le produzioni che contribuiscano a valorizzare gli attrattori culturali e naturali del territorio regionale.

Chi può partecipare

  • Medie, Piccole e Microimprese iscritte nel Registro delle imprese o nel REA con Codice ATECO 90.04 “Gestione di teatri, sale da concerto e altre strutture artistiche” e con sede operativa in Puglia 
  • Raggruppamenti di imprese (ATI) o i raggruppamenti tra associazioni o enti o imprese (ATS), a condizione che l’impresa capogruppo sia un soggetto con Codice ATECO 90.04 “Gestione di teatri, sale da concerto e altre strutture artistiche”

Cosa finanzia

  • Lavori impiantistici per il miglioramento delle condizioni microclimatiche, efficientamento della propagazione del suono all’interno degli spazi destinati al pubblico spettacolo, miglioramento dell’illuminazione a supporto degli eventi rappresentati
  • Impianti scenografici meccanici fissi o mobili
  • Lavori edili relativi a spazi per lo spettacolo, purché ritenuti pertinenze necessarie alle concrete esigenze ed alla funzionalità complessiva della struttura teatrale o spazio utilizzato per spettacoli, nel limite del 40% del contributo riconosciuto.
  • Interventi per migliorare l’accesso al teatro o spazio dedicato al pubblico spettacolo, comprese le spese di digitalizzazione e di utilizzo di nuove tecnologie
  • Interventi per migliorare la fruizione degli spettacoli, comprese le spese di digitalizzazione e di utilizzo di nuove tecnologie
  • Acquisto di attrezzature di tipo fisso e mobile volte a migliorare la fruizione/funzionalità della struttura teatrale o spazio di pubblico spettacolo
  • Progettazione ingegneristica, nel limite massimo del 3% (tre per cento) del contributo riconosciuto, a condizione che le stesse risultino capitalizzate
  • Verifiche tecniche, direzione lavori, coordinamenti della sicurezza, assistenza giornaliera e contabilità, collaudi tecnici, collaudo tecnico amministrativo, redazione delle Relazioni geologiche
Contributo massimo per progetto
480.000 €
Risorse totali disponibili
6.000.000 €

Come partecipare

La domanda di partecipazione può essere inviata solo via PEC (Posta Elettronica Certificata) a e.cultura.spettacolo.fesr@pec.rupar.puglia.it con i seguenti allegati compilati e aggregati in una cartella in formato .zip:

  • copia del documento d’identità del soggetto richiedente;
  • visura camerale aggiornata;
  • piano degli investimenti;
  • firma digitale.
Opportunità scaduta
Condividi linkedin whatsapp