MicroPrestito

Quando partecipare

dal 27/07/2017

Attraverso il Fondo MicroPrestito, gestito da Puglia Sviluppo, la Regione Puglia intende sostenere le microimprese normalmente considerate “non bancabili”,  in quanto prive delle garanzie necessarie.

I finanziamenti vengono concessi alle microimprese sotto forma di mutui da un minimo di 5.000 Euro a un massimo di 25.000 Euro, con una durata massima di 60 mesi più preammortamento della durata di 6 mesi, tasso di interesse fisso pari al 70% del tasso di riferimento UE e comunque non inferiore allo 0,00%.

 

Chi può partecipare

  • Ditte individuali
  • Società in nome collettivo 
  • Società in accomandita semplice
  • Società cooperative
  • Società a responsabilità limitata
  • Attività professionali (in forma singola o associata)

Possono presentare domanda le microimprese considerate “non bancabili” che, da situazione economica e patrimoniale (classificata secondo i criteri della IV Direttiva Comunità Economica Europea) dei 12 mesi antecedenti la presentazione della domanda preliminare (ovvero nell’ultimo esercizio contabile chiuso), rispettino tutti i seguenti requisiti:
a. non abbiano avuto disponibilità di liquidità per un importo superiore a € 50.000 (Voce C-IV Attivo dello Stato Patrimoniale);
b. non abbiano avuto disponibilità di immobilizzazioni materiali per un valore superiore a € 200.000 (Voce B-II Attivo dello Stato Patrimoniale);
c. non abbiano generato ricavi (Voce A-1 del Conto Economico) annuali superiori a € 240.000 (non presentino una media mensile di ricavi superiore ad € 20.000);
d. non abbiano beneficiato, per l’attività imprenditoriale, di altri finanziamenti esterni o di mutui  negli ultimi dodici mesi per un importo complessivo superiore a € 30.000 (non sono da considerarsi ai fini del calcolo eventuali operazioni di affidamento, apertura di credito, smobilizzo crediti né altre operazioni che non prevedano l’erogazione diretta di una somma di capitale);
e. non abbiano beneficiato delle agevolazioni di cui al Titolo II del Regolamento generale dei regimi di aiuto in esenzione n. 9 del 26/06/2008 e successive modifiche e integrazioni.

Cosa finanzia

Spese per investimenti al netto dell’IVA (almeno il 30% del totale delle spese previste nell’istanza di finanziamento):

  • opere murarie e assimilate;
  • macchinari, impianti,,attrezzature varie,  automezzi commerciali; 
  • acquisto di programmi informatici commisurati alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa;
  • trasferimenti di tecnologia mediante l’acquisto di diritti di brevetto e licenze, connessi alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa.

Spese al netto dell’IVA (entro il 70% del totale delle spese previste nell’istanza di finanziamento):

  • spese per servizi appaltati;
  • spese relative all’acquisto di merci, materie prime, semilavorati, materiali di consumo;
  • spese di locazione di immobili derivanti da contratti registrati o di affitto impianti/apparecchiature di produzione;
  • utenze (energia, acqua, riscaldamento, telefoniche e connettività) corrisposte direttamente ai gestori sulla base di contratti intestati all’impresa beneficiaria;
  • premi per polizze assicurative;
  • canoni ed abbonamenti per l’accesso a banche dati, per servizi software, servizi cloud, servizi informativi, housing, registrazione di domini Internet, servizi di posizionamento sui motori di ricerca, acquisto di spazi per campagne di Web Marketing, Advertising, Social, Brand Awareness e Reputation; servizi di personalizzazione di siti Internet acquisiti da impresa operante nel settore della produzione di software, consulenza informatica e attività connesse.
Contributo massimo per progetto
25.000 €
Risorse totali disponibili
59.000.000 €

Come partecipare

La domanda preliminare può essere presentata solo online sul sito Sistema Puglia, cliccando su Presentazione domande.

La domanda preliminare non è una domanda di accesso al finanziamento. Quest’ultima sarà formalizzata e dovrà essere sottoscritta dal legale rappresentante delle imprese beneficiarie durante il colloquio di tutoraggio, successivo all'esame della domanda preliminare.

Condividi linkedin whatsapp

Per maggiori informazioni

Consulta il Burp Consulta il BURP

Responsabile di procedimento

Lorenzo Minnielli

Responsabile di azione

Gianna Elisa Berlingerio

Sezione Formazione Professionale 0805404042

Sezione Formazione Professionale ge.berlingerio@regione.puglia.it