Promozione del welfare aziendale e della flessibilità nelle PMI - Enti Bilaterali

Quando partecipare

dal 16/04/2020 al 18/05/2020

In attuazione degli indirizzi operativi per l’avvio delle procedure di selezione dei beneficiari di misure per la promozione del «welfare aziendale» e di nuove forme di organizzazione del lavoro family friendly approvati con D.G.R. n. 1557 del 2/08/2019 finalità dell'Avviso pubblico è selezionare Enti Bilaterali, quali soggetti beneficiari più qualificati, per scopi istituzionali, a raggiungere e supportare le piccole e medie imprese pugliesi, realizzando attività di animazione, disseminazione e sensibilizzazione nel tessuto produttivo regionale degli strumenti regionali volti a favorire l’adozione di modelli di organizzazione family friendly da parte delle imprese.

Obiettivi dell'iniziativa sono sviluppare una cultura condivisa sul tema della conciliazione vita-lavoro e del benessere organizzativo e promuovere l'adozione di politiche di gestione del personale orientate al benessere dei lavoratori, delle lavoratrici e delle loro famiglie all’interno del tessuto produttivo pugliese.
 

Chi può partecipare

Enti Bilaterali pugliesi riconosciuti ai sensi D.Lgs. n. 276/2003 e successive modifiche e integrazioni, costituiti ad iniziativa di una o più associazioni dei datori e dei prestatori di lavoro comparativamente più rappresentative

Cosa finanzia

Ai soggetti ammessi a finanziamento a seguito della procedura attivata con il presente Avviso saranno affidate, per un periodo di 12 mesi, le seguenti attività:

  • attività di animazione, informazione e sensibilizzazione volte a promuovere la diffusione di conoscenze tecno-specialistiche sugli strumenti del welfare aziendale e della flessibilità oraria e organizzativa ed a favorire un’evoluzione culturale sul tema della conciliazione vita-lavoro e dei vantaggi competitivi derivanti dall’adozione di modelli organizzativi family friendly, attraverso: realizzazione di eventi, attivazione di sportelli informativi, realizzazione e distribuzione di opuscoli informativi;
  • attività di promozione degli interventi regionali volti a favorire la conciliazione vita-lavoro e la diffusione di modelli di organizzazione family friendly .

Il contributo erogabile, di importo massimo inferiore ad € 100.000,00 a progetto, si configura come sovvenzione ex art. 67, paragrafo 1, lettera c) “somme forfettarie” del Reg. (UE) n. 1303/2013 e s.m.i., secondo quanto previsto ex art. 67, paragrafo 5, lettera a)bis, del Reg. (UE) n. 1303/2013, come modificato dal Reg. (UE) n. 1046/2018 “Regolamento Omnibus”. L’ammissibilità a finanziamento delle proposte avverrà tramite un progetto di bilancio redatto caso per caso e approvato ex-ante dall'autorità di gestione che determinerà in maniera univoca la tipologia e la congruità delle spese ammissibili a finanziamento dell’attività assegnata nel rispetto dei massimali connessi alla copertura territoriale del progetto. 
 

Contributo massimo per progetto
100.000 €
Risorse totali disponibili
1.500.000 €

Come partecipare

I soggetti proponenti – Enti Bilaterali operanti a livello regionale in forma singola o Enti Bilaterali operanti a livello provinciale in forma singola o in raggruppamento temporaneo – dovranno inviare alla Regione Puglia, Sezione Promozione della Salute e del Benessere - Servizio Minori Famiglie e Pari Opportunità, entro il 30esimo giorno dalla pubblicazione dell’Avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia, o entro il successivo giorno feriale qualora tale termine ricada in un giorno festivo, in formato PDF, la seguente documentazione sottoscritta in originale e scansionata:

  • istanza di candidatura
  • dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà attestante il possesso dei requisiti di ammissibilità da parte del Soggetto proponente
  • dichiarazioni sostitutivi di atto di notorietà attestante l’assenza di condizione ostative la presentazione dell’istanza di candidatura 
  • formulario di presentazione del progetto
  • dove inclusi rilevi, dichiarazione di impegno, sottoscritta da ciascuno dei Legale rappresentanti degli Enti Bilaterali componenti il raggruppamento informale, a costituirsi in formale ATS nel caso di ammissione al finanziamento prima della sottoscrizione dell’Atto Unilaterale d’Obbligo
  • curriculum vitae delle risorse umane che saranno utilizzate nel progetto
  • copia Documento di Identità del Legale Rappresentante e di ciascun altro soggetto componente l’organo amministrativo che detenga poteri di rappresentanza del Soggetto proponente.

La documentazione dovrà essere inviata all'indirizzo PEC (Posta Elettronica Certificata) servizisociali_pariopportunita@pec.rupar.puglia.it e riportare come oggetto Candidatura Avviso di Selezione “Promozione del welfare aziendale e della  flessibilità nelle PMI”.